Informazioni

 

La pianta regina del laghetto è senza dubbio la NINFEA rustica con i suoi colori bianco, giallo, rosso, rosa e arancio; chiari o scuri per le diverse varietà. oppure tropicale dalle forme e i colori ancora più splendidi comprendenti anche il celeste, blù, viola. Un altra pianta importante del laghetto è il NELUMBO( fior di loto). Anche questa pianta è stata oggetto di numerose ibridazioni; fiori alti, stupendi, con molti petali petali, oppure loti nani con numerosi fiori e svariate forme e colori. Queste piante per avere un giusto sviluppo devono essere piantate in una adeguata quantità di terreno argilloso concimato. Il vaso non è il migliore alloggiamento se non in pochissimi casi. Prima di pensare a delle cose artificiali per tenere l'acqua limpida(filtri,lampade,prodotti chimici) dare alle piante una buona dose di terra concimata per farle vegetare nel modo più vigoroso possibile e loro ci ripagheranno con i loro splendidi colori. Anche le piante cosiddette MARGINALI possono dare molte soddisfazioni. Pontederia, Thalia, Scirpus,Hybiscus palustris o i pigmenti dei colori dei fiori degli Iris, e servono anche da nascondiglio ai nostri amici anfibi. Tutte le nostre piante sono coltivate in vasche artificiali costruite con”telo per laghetti” non hanno bisogno di molta acqua come erroneamente si può credere. SUGGERIMENTI E MANUTENZIONE Non è una buona pratica il cambio frequente dell' acqua del laghetto per la pulizia perche,quella nuova del rubinetto è spesso trattata con sostanze chimiche o sali minerali disciolti che devono essere neutralizzati prima di mettervi pesci o piante. Normalmente una pulizia generale all'inizio della primavera è tutto quello che serve. Una buona pulizia si può avere con un filtro e una pompa, riciclando l'acqua e formando una cascata che ossigena. Il laghetto dovrebbe avere i ¾ della superficie coperta da piante che lavorano per mantenerlo pulito ed in equilibrio. NINFEE Le ninfee hanno un rizoma che si allunga orizzontalmente, vogliono un terreno argilloso ricco di sostanza organica arricchito con concimi a lenta cessione. Possono essere trapiantate da marzo a settembre e fioriscono da aprile a settembre. Sono a seconda della varietà: piccole per profondità dell'acqua da 10 a 40 cm., medie da 20 a 60 grandi da 40 a150 cm..Quando si pianta una ninfea grande in poca acqua ci saranno le foglie che coprono i fiori. NELUMBO il fior di loto ha un rizoma che assomiglia ad una banana e può essere trapiantato a radice nuda da marzo ad aprile, dopo questo periodo si possono trapiantare solo quelli in vaso. Sono molto fragili e devono essere maneggiati con molta cura. Appoggiati al terreno orizzontalmente e coperti di terra quanto basta per tenerli sul fondo, aggiungere all'inizio poca acqua fino a che non spunta la prima foglia. Consigliamo di non associarli mai con altre piante perche sono molto vigorosi ed in poco tempo si prenderanno tutto lo spazio a disposizione. NINFEE TROPICALI Le ninfee tropicali non hanno un rizoma ma un tubero. Una piccola patata che va piantata verticalmente in terreno da giardino molto ricco di sostanza organica. Possono essere piantate quando la temperatura dell'acqua supera i 20 gradi e cominciano a fiorire piuttosto tardi (giugno) ma se il tempo è mite fioriscono fino a novembre inoltrato. PIANTE MARGINALI Sulle acque poco profonde dei fiumi e degli stagni crescono le piante palustri. Consistono in varietà di piante che crescono sopra e tengono le radici in acqua poco profonda come: Pontederia, Papiro, Butomus, Thalia, Iris ecc.. Piantate in terreno torboso e ricco crescono rigogliose. Qualche volta avranno bisogno di un diradamento o di un riempimento. GALLEGIANTI Le piante galleggianti non necessitano di essere piantate, è sufficiente metterle nel laghetto quando arrivano a casa. Possono essere invadenti ma sono ideali per laghetti con problemi di alghe e forniscono un luogo di riproduzione per pesci rossi. Eichornia crassipes (giacinto d'acqua) e Pistia (lattuga) sono tropicali e devono essere rimosse prima del gelo. OSSIGENANTI Le piante ossigenanti vivono sotto il livello dell'acqua. Sono molto invadenti ma molto utili. Filtrano l'acqua e la depurano sempre in competizione con le alghe, danno rifugio agli animali sono indispensabili. FITODEPURAZIONE La piante acquatiche di Boscolo è organizzata per la produzione di grandi quantitativi di piante adatte alla fitodepurazione o ripristini ambientali,Phragmites Australis, Typha, Juncus, Scirpus, e data la vicinanza alla laguna veneta anche Pucciniella palustre, Scirpus marittimo ecc.